Skip to main content

Rimozione del virus reindirizza Bing da Mac (Safari, Firefox, Chrome)


Se il browser Web sul tuo Mac viene reindirizzato su Bing, è il segno dell’attività virus che richiede una correzione richiede di ripristinare le impostazioni Internet al loro default.

Le impostazioni di navigazione personalizzate sono fra le basi di una navigazione Internet userfriendly. Idealmente, tu definisci le preferenze una volta per tutte e ti godi un’esperienza on-line fluida da quel momento in poi. Però, i cyber criminali hanno una prospettiva distorta a tale riguardo. Alcune delle loro offensive fastidiose riescono a bypassare il livello dei permessi amministrativi e modificare la maggior parte delle impostazioni di default più importanti nei browser Web installati su un host contaminato. È esattamente quello che fa il virus Bing redirect ad un Mac. Dirotta tutte le ricerche inserite dalla vittima su bing.com. In altre parole, ogni volta che si tenta di ricercare una parola chiave o una frase tramite, diciamo, Google o Yahoo!, viene chiamato uno script stealth che modifica la pagina di destinazione portandola su risultati di ricerca Bing.

Bing reindirizza virus rende le impostazioni del browser scivolare fuori dal controllo dell'utente

Gli utenti Mac che si trovano avanti a questo scenario sconvolgente non sembrano poter ritornare alla giusta configurazione tramite mezzi comuni. Andare sul pannello delle impostazioni personalizzate in Safari, Chrome o Firefox e digitare l’URL del motore preferito - o selezionare il provider desiderato dalla lista - sembra non essere un’opzione possibile. Almeno, la “riparazione” rimane in effetto fino al successivo avvio del browser. La spiegazione è semplice. Il virus Bing redirect continua ad essere in esecuzione in background e andrà ad alterare le impostazioni di default in maniera iterativa. Perciò, fino a che non si individua il colpevole e se lo si elimina il problema non verrà risolto. Per quanto riguarda le motivazioni dei perpetrati elettronici, si tratta semplicemente di una questione di monetizzazione del traffico. Fanno leva sull’infezione per ottenere e mantenere il controllo della routine di navigazione della vittima. Tramite delle collaborazioni con commercianti e inserzionisti, gli autori del virus traggono beneficio da ogni visita unica ad una pagina. Questo modello business losco può ridursi ad un modello pay per visit, pay per click – cosa di questo genere.

Questo problema di dirottamento non ha nulla a che vedere con la decisione informata da parte della vittima. La app nociva di solito si insinua in un Mac assieme ad un altro software che pare essere legittimo. Questo è il fenomeno chiamato bundling, un metodo che dà come risultato l’installazione di diversi programmi sotto la guida di uno solo. Alcuni utenti hanno segnalato che il virus Bing redirect virus iniziava a dare problemi dopo l’installazione l’attivazione di una suite Microsoft Office. Vale la pena notare che, anche se le applicazioni principali di questi client di installazione variano, tutti questi episodi hanno un denominatore comune. Vengono scaricati da siti Web loschi e dubbi che promuovono delle versioni non certificate o craccate di utility popolari. Inoltre, è molto probabile che il vero nome dell’adware sia Genieo – un’entità di malvertising tristemente famosa che semina il caos del mondo dei miei danni.

Il punto fondamentale per quanto riguarda il virus Bing redirect è che questo problema non può svanire da solo. Non c’è aggiornamento browser o riconfigurazione manuale regolare che possa sbarazzarsi dell’infezione. Sotto queste circostanze, l’unica contromisura adeguata è quella di sbarazzarsi del codice maligno in modo adeguato, reimpostare i browser colpiti allo stato originale e poi regolarli nuovamente secondo le proprie preferenze. La guida sotto copre tutti questi passaggi nel dettaglio.

Manuale rimozione Bing reindirizza virus per Mac

I passaggi elencati sotto vi guideranno attraverso la rimozione di questa applicazione potenzialmente indesiderata. Assicuratevi di seguire le istruzioni nell'ordine specificato.

  1. Aprire la Cartella Strumenti come mostrato sotto

    Open up the Utilities

  2. Localizza l’icona Monitor Attività sullo schermo e Facci doppio clic sopra

    Locate the Activity Monitor

  3. Sotto Monitor Attività, trova la voce per Genieo o qualche altro che sembra sospetto, selezionano e poi fai clic su Termina Processo
  4. Dovrebbe aprire una finestra, la quale ti chiede se sei sicuro di voler uscire dal processo di troublemaking. Seleziona l’opzione Forza Chiusura
  5. Fai clic nuovamente sul pulsante Vai, ma questa volta seleziona Applicazioni sulla lista. Trova la voce di Genieo sull’interfaccia, fai clic con il destro e seleziona Sposta nel Cestino. Se è necessaria la password utente, inseriscila

    Malware icon under Applications

  6. Or vai su Apple Menu e seleziona l’opzione Preferenze di Sistema

    Pick the System Preferences

  7. Seleziona Account e clicca sul pulsante Oggetti Login. Il sistema farà comparire nella lista degli oggetti che vengono lanciati all’avvio del box. Localizza Genieo o un'altra app potenzialmente indesiderata lì e clicca sul pulsante “-

    Malicious entry under Login Items



Sbarazzati di Bing redirect nel browser Web su Mac

Per iniziare, le impostazioni del browser Web conquistate dal virus Bing redirect devono essere ripristinate ai loro valori di default. Anche se questo andrà a ripulire la maggior parte delle personalizzazioni, la cronologia di navigazione Web, e tutti i dati temporanei conservati dai siti Web, ma l0interferenza nociva dovrebbe venire parimenti eliminata. La panoramica dei passaggi per completare questa procedura è la seguente:

  1. 1. Rimuovere il virus Bing redirect da Safari
    • Aprire il browser e andare sul menu Safari. Selezionare Preferenze nella lista a tendina.

      Go to Preferenze in Safari

    • Una volta comparsa la schermata Preferenze, fare clic sulla scheda Avanzate e attivare l’opzione che recita “Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu”.

      Avanzate tab under Safari Preferenze

    • Ora che è stato aggiunta la voce Sviluppo al menu Safari, espanderla e fare clic su Svuota la cache.

      Svuotare Cache su Safari

    • Ora selezionare Cronologia nel menu Safari e fare clic su Cancella cronologia nella lista a tendina.

      Cancella cronologia in Safari

    • Safari visualizzerà una finestra che chiede di specificare il periodo temporale al quale si applicherà questa azione. Selezionare tutta la cronologia per assicurare l’effetto massimo. Cliccare sul pulsante Cancella cronologia per confermare e uscire.

      Seleziona tutta la cronologia per la polizia

    • Tornare sulle Preferenze Safari e fare clic sulla scheda Privacy in alto. Trovare l’opzione che dice Gestisci dati siti web e cliccarci sopra

      Gestisci dati siti web sotto la scheda Privacy

    • Il browser visualizzerà una schermata di follow-up che elenca i siti Web che hanno dei dati conservati sulle tue attività Internet. Questa finestra inoltre include una breve descrizione di ciò che fa la rimozione: potresti aver effettuato l’accesso a qualche servizio e incontrare altre modifiche nel comportamento dei siti Web dopo la procedura. Se ti va bene tutto questo, prosegui e fai clic sul pulsante Rimuovi tutto.

      Finestra di conferma

    • Riavvia Safari.
  2. Rimuovere Bing redirect da Google Chrome
    • Apri Chrome, clicca sull’icona Personalizza e controllo Google Chrome (⁝) in cima alla parte destra della finestra, e seleziona Impostazioni dal menu a tendina.

      Seleziona Impostazioni dal menu a tendina

    • Arrivato sul pannello Impostazioni, seleziona Avanzate.
    • Scorri in basso fino alla sezione Reimposta.

      Scorri in basso fino alla sezione Reimposta

    • Conferma il reset di Chrome sulla finestra che apparirà. Una volta completata la procedura, riavvia e browser e controlla possibili attività di malware.

      Ecco come resettare le impostazioni di Chrome su Mac

  3. Rimuovere il virus Bing redirect da Mozilla Firefox
    • Apri Firefox e vai su Aide – Informations de dépannage (o digita about:support nella barra URL e premi Invio).

      Apri Firefox e vai su Aide

      Apri Firefox e vai su Aide – Informations de dépannage

    • Sulla schermata Informations de dépannage screen, fai clic sul pulsante Réparer Firefox.

      Riparare Firefox su Mac

    • Conferma i cambiamenti intesi e riavvia Firefox.

Usa lo strumento automatico per disinstallare il Bing reindirizza virus dal tuo Mac

L’app di manutenzione e sicurezza per Mac di nome Combo Cleaner è uno strumento unico per rilevare e rimuovere il virus Bing redirect. Questa tecnica mostra dei benefici sostanziali rispetto alla pulizia manuale, poiché questa utility ricevere aggiornamenti sulle definizioni dei virus con scadenza oraria e può rilevare in maniera precisa anche le fece mi permetto più recenti.

Inoltre, la soluzione automatica troverà i file al nucleo del malware in profondità nella struttura di sistema, cosa che potrebbe altrimenti essere piuttosto difficile da implementare. Ecco una guida per risolvere il problema di Bing redirect utilizzando Combo Cleaner:

  1. Scaricare l’installatore di Combo Cleaner. Una volta fatto, fare doppio clic sul file combocleaner.dmg e seguire le istruzioni per installare lo strumento sullo Mac.

    Download Combo Cleaner

    Scaricando qualsiasi applicazione raccomandata su questo sito Web accetti i nostri Termini e Condizioni e la Politica sulla Privacy. Questo scanner gratuito controlla se il tuo Mac è infettato. Per sbarazzarti del malware, dovrai acquistare la versione Premium di Combo Cleaner.

  2. Aprire la app dal Launchpad e lasciare installare gli aggiornamenti del database delle firme malware per accertarsi di identificare le minacce più recenti.
  3. Fare clic sul pulsante Avvia Scansione Combo per controllare se il Mac presenta delle attività sospette oltre che dei problemi di performance.

    Combo Cleaner Mac scan progress

  4. Esaminare i risultati della scansione. Se il rapporto dice “Nessuna Minaccia”, allora sei sulla strada giusta con la pulizia manuale e puoi procedere in sicurezza per mettere in ordine il browser Web che potrebbe continuare a fare scherzi a causa degli effetti collaterali dell’attacco malware (vedi istruzioni sopra).

    Combo Cleaner scan report – no threats found

  5. Nel caso in cui Combo Cleaner abbia rilevato del codice maligno, fai clic sul pulsante Rimuovi Oggetti Selezionati e lascia che il programma possa rimuovere la minaccia di Bing redirect assieme ad altri virus, PUP (programmi potenzialmente indesiderate) o file spazzatura che non appartengono al tuo Mac.

    Combo Cleaner – threats found

  6. Una volta accertato che la app nociva è stata disinstallata, potresti ancora dover eseguire la risoluzione problemi a livello browser. Se il tuo browser preferito è influenzato, fai riferimento alla sezione precedente di questo tutorial per ripristinare una navigazione Web senza fastidi.

140

Was this article helpful? Please, rate this.

  • Bob Chip Avatar
    Bob Chip - 1 anno fa
    I’ve got the Bing redirect PITA after upgrading to Mojave. So now every time I try to find something on Google I end up on Bing instead. The problem is only in Safari as far as I can tell, and it’s a heck of a nuisance. What do I do to rid myself of this junk?

    John Dee Avatar
    John Dee - 1 anno fa
    Pretty sure blaming it on the Mojave upgrade is a misconception. You must have installed something dodgy lately, where the Bing redirect virus was the bundle. Speaking of the fix, it’s a no-brainer. Start with inspecting your Applications list, Login Items and Activity Monitor for suspicious entries as outlined above. Send anything potentially malicious to the Trash and empty it. Then, reset Safari and run the cleanup tool to make sure no breadcrumbs of the malware are lurking on your Mac.

  • vahmed Avatar
    vahmed - 1 anno fa
    Got the Bing redirect thingy after clicking on what appeared to be a Flash Player update pop up in Safari. I disabled all extensions, including ones I’m pretty sure were safe, sent all unfamiliar applications to the trash, and eliminated suspicious login items – none of that helped. I’m not a fan of automatic cleaners for Macs, so didn’t try any. The only thing that did the trick for me was restoring my Mac from Time Machine, although that was pretty tedious. The takeaway? Never click on fishy popups, especially if they tell you to update or install something. I wish I’d learned the lesson in a less obnoxious way, though. Cheers.

Authentication required

You must log in to post a comment.

Log in